Un'antica leggenda sulla diffusione dello Sciamanesimo

sciamanesimo montagne

Una volta viveva nel lontano Nord sui monti dell'Altaj, la Dea Umai e suo marito Altading Aezi.
Essi vivevano in quel tempo in un luogo mite, un paradiso terrestre di immane bellezza dove persisteva la saggezza universale e la pace, si viveva in armonia con gli Spiriti e da lì gli Spiriti organizzavano e ordinavano il mondo.
Questa terra mitica, da molti associata a Shambala o a Atzlan, ancora oggi viene riconosciuta da molte tradizioni spirituali e da almeno otto religioni come il vero centro del pianeta, fulcro della spiritualità.

Un giorno Kur Depa, un enorme essere marino, capovolse il mondo sottosopra e sui monti dell'Altaj divenne freddo.
Altading Aezi allora viaggiò fino in cielo per chiedere aiuto agli Spiriti più potenti. Consultò tutti gli Spiriti nel tentativo di trovare Ulgen, il più alto di tutti loro, l'unico capace di girare il mondo.
Passò molto tempo e sull'Altaj era sempre più freddo, per salvare i suoi figli dal congelamento la Dea Umai trasformò le loro anime in rocce e strapiombi. Iniziò con i suoi due figli maschi e con quattro delle sue figlie femmine.
sciamanesimo mongoliaUmai e le sue ultime due figlie ancora non trasformate scesero a Sud di Altaj alla ricerca di un luogo più caldo ma anche lì era ugualmente freddo e lei e le sue figlie congelarono diventando una montagna con tre vette.
La vetta centrale è la testa di Umai e le due cime più piccole sono le teste delle due figlie, questa montagna esiste ancora oggi ed è chiamata Belucha.
Altading che nel frattempo aveva fallito la sua ricerca non fece più ritorno e gli uomini di Altaj rimasero senza divinità e l'armonia con la natura e con gli Spiriti fu spezzata.
I cambiamenti climatici e i cataclismi continuarono e gli abitati dell'Altaj, uomini dal sapere sacro, migrarono verso altre terre. Scesero nelle terre Siberiane e Lapponi mescolandosi e dando vita alle popolazioni Mongole, Samoiede, ecc; altri scesero in Tibet, Nepal e India; altri si spinsero fino a raggiungere Cina, Giappone ed Indonesia.
Un gruppo di loro, determinato a ritrovare la terra calda delle acque bianche, si spinse sulla strada del Nord. Alcuni si fermarono nell'America del Nord, altri giunsero più a Sud fino al centro e al Sud America.
Da loro discendono tra gli altri le popolazioni del Messico: Toltechi, Olmechi, Aztechi e infine Mexica e le popolazioni amazzoniche dell'Equador e del Perù.
Dovunque essi arrivarono portarono la conoscenza che avevano acquisito quando vivevano in armonia con gli spiriti, ovunque essi insegnarono lo sciamanesimo.